Destinazioni

Anatolia Orientale

E’ una terra dominata da alte cime, altipiani e profonde valli. La sua bellezza naturale ne fa il perfetto scenario per alcuni tra i siti più affascinanti e più impressionanti del Paese. All’interno si distende il Lago di Van, un ampio bacino salato, attorniato da vette ricoperte di neve. A nord del lago si trova l’armonioso cono vulcanico, alto 5137 m, dell’Agri Dagi – meglio conosciuto come monte Ararat – la cima più alta della Turchia, mentre la selvaggia catena alpina a sud del lago comprende il possente Resko (4135 m), seconda vetta del Paese. Ai piedi del Monte Ararat sorge Dogubayazit, famosa per il complesso dell’Ishak Pasa Saray ubicato a circa 5 km dal suo centro. Questo complesso, intitolato ad Abdi Pasa e completato dal figlio nel secolo successivo, comprende il palazzo, la moschea e la fortezza. Scendendo verso sud si arriva Van sulle sponde del lago omonimo. È stata abitata sin dal III millennio a.C. ma divenne un centro importante come sede della dinastia urartica fino alla conquista da parte degli Ottomani. Interessante la cittadella vecchia dove si possono ammirare la fortezza e le tombe rupestri dell’antica civiltà urartica. Il Lago di Van è in sostanza un mare interno, in alcuni punti profondo 200 m, situato ad una quota di 1750 m. Si può fare il bagno intorno a Edremit, oppure presso le spiagge sassose situate sull’isola Akdamar e difronte. Il lago si trova sulla principale rotta migratoria verso l’Africa ed è una calamita per i veri amanti del bird-watching.

Tutte le altre destinazioni