Turkish Coffee 1

Come preferite il vostro caffè il 5 dicembre, Giornata mondiale del caffè turco?

Con il suo fantastico profumo che riempie le case, gli uffici, i caffè e infine le strade, il caffè turco è una parte essenziale delle tradizioni turche e una delle esperienze più straordinarie e piacevoli che potrete fare durante il vostro viaggio in Türkiye. In Turchia, il caffè turco è un mediatore sociale che unisce le persone e le aiuta a socializzare. Il ruolo del caffè in Türkiye è così elevato che le riunioni essenziali e le conversazioni dopo i pasti iniziano con la stessa domanda: “Come vuole il suo caffè?”. Questo gusto unico e questo valore tradizionale hanno fatto sì che nel 2013 il caffè turco sia stato inserito nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell’UNESCO. Da allora, il 5 dicembre, data dell’iscrizione del caffè turco nella lista dell’UNESCO, si celebra la “Giornata mondiale del caffè turco”. 

Un patrimonio culturale che attraversa i secoli

Il caffè turco è stato al centro della vita sociale fin dalla sua prima preparazione in queste terre nel 16th secolo. Si è diffuso nella vasta geografia ottomana e ha superato i confini con i suoi rituali, le sue tradizioni e il suo ruolo. È fondamentale per la cultura turca e la parola turca che indica la colazione è “kahvaltı”, che letteralmente si traduce con “prima del caffè”. Ogni volta che visitate amici o parenti in Turchia, vi verrà sempre offerto il caffè turco come bevanda di benvenuto. È una parte fondamentale delle celebrazioni di matrimoni, fidanzamenti, nascite e quasi tutto. 

“Come desidera prendere il suo caffè?”.

Il metodo di preparazione del caffè turco è rimasto invariato per secoli e questo è uno dei motivi della sua unicità. Il caffè turco viene preparato mettendo in infusione i chicchi di caffè finemente macinati e in polvere in acqua fredda in una pentola unica chiamata “Cevze”.  Dopo aver fatto bollire il caffè fino a farlo schiumare, viene versato nelle tazze per formare una schiuma vellutata. A differenza di altri caffè, il caffè turco viene versato nella tazza con i suoi fondi e viene sempre servito con un bicchiere d’acqua, una delizia turca o altri dolci.

I metodi di macinatura e preparazione del caffè turco possono variare in base agli ingredienti e alle abitudini delle regioni del Paese. Gli alberi di lentisco, che si trovano in tutta la regione dell’Egeo, portano con sé la tradizione di preparare il caffè turco con la gomma di lentisco. Il caffè Menengiç, preparato essiccando i chicchi di un albero di Pistacia terebinthus, è molto popolare a Gaziantep, una delle città turche dell’Anatolia sudorientale e patria dei pistacchi. Il caffè Dibek, tipicamente pestato in un mortaio di pietra, è diventato popolare come alternativa unica al caffè turco grazie al suo aroma delicato e come caffè turco che può essere servito con il latte. Il caffè Mırra, spesso conosciuto come un caffè solido e amaro, è comunemente preferito nei distretti sud-orientali della Turchia, Şanlıurfa e Mardin.

Link per il download di Visuals: https://docs.tga.gov.tr/4t8cyfhy